Crea sito

Rete al femminile Lecco

Cos'è la rete.

la-rete RFL

La Rete al Femminile è il network delle donne che lavorano in proprio: è un'associazione nazionale, organizzata su base provinciale. La prima Rete nasce a Torino nel marzo 2013 grazie all’iniziativa di Gioia Gottini.

>>>

Chi siamo.

rete-chi-siamo

Donne che lavorano in proprio, o che vorrebbero farlo, e stanno gettando le basi per un'attività autonoma, come imprenditrici, freelance, libere professioniste...
Ecco alcune di noi, con una breve presentazione.

>>>

Vuoi conoscerci?

RFL

Vuoi conoscerci meglio? Seguici, qui sul sito e sulla pagina fan su Facebook, dove pubblichiamo spunti, eventi, notizie, iniziative interessanti che riguardano la nostra rete e il mondo del lavoro autonomo al femminile.

>>>

Contattaci!

contattaci-rfl

Se vuoi avere informazioni sulla rete al femminile di Lecco o entrare a farne parte, puoi mandarci una mail all'indirizzo [email protected] oppure chiedere l'iscrizione al gruppo Facebook.

>>>

Benvenuta

La Rete è diffusa nelle principali province italiane, da Nord a Sud, e ogni gruppo interagisce sia on line che dal vivo.

Rete al Femminile è un’associazione di Promozione Sociale, un network per aderire al quale servono entusiasmo, generosità, voglia di fare gruppo e un account Facebook (perché ogni provincia ha un proprio gruppo su questo social).

Gli obiettivi principali di Rete al Femminile sono fare networking, creare collaborazioni e scambiarsi informazioni ed esperienze utili in ambito lavorativo.

Se sei una donna e lavori in proprio come libera professionista, freelance, imprenditrice, o in qualsiasi altra forma…

la Rete fa per te!

La filosofia della rete

La filosofia di Rete al Femminile

Il concetto che sta alla base della Rete è che le donne, quando innestano i loro talenti in un terreno fertile, di sostegno e di rispetto reciproco, danno il meglio di sé. Per poter funzionare al meglio Rete al Femminile, dalla sua fondazione, è:

1. Mirata: nasce con lo scopo di promuovere il talento delle donne che lavorano in proprio (free lance, libere professioniste, imprenditrici, a partita iva, che fondano società o startup, che hanno un’attività solo on line o un negozio…) consentendo loro di sostenersi a vicenda e di creare collaborazioni e partnership

2. Specifica: si rivolge solo a donne in proprio che lavorano nella stessa area (di solito una provincia, questa nostra Rete è dedicata alla città di Milano e limitrofi) affinché possano davvero fare rete e abbiano finalità simili e interessi in comune

3. Variegata: la Rete si rivolge solo a donne che lavorano in proprio, ma il range di possibili professionalità è molto ampio: avvocate, coach, creative, artigiane, blogger, operatrici olistiche, commercianti, artiste…
È questa la forza della Rete: il fatto che non c’è competizione, ma punti di contatto che consentono di unire le forze

4. Generosa: è il tratto comune a tutte le attività del gruppo, ci si aiuta a vicenda con consigli, materiali utili, share dei post, like sulle pagine facebook, buoni riferimenti di luoghi, persone e iniziative utili, tips utili trovare in rete, proposte di fare beta test e prove gratuite dei propri prodotti/servizi in cambio di feedback e testimonianze.

5. Marketing-free: all’interno della Rete non si fa marketing, perché lo scopo non è vendere i propri prodotti/servizi alle altre appartenenti alla Rete, ma quello di vendere attraverso la Rete.
Ossia, comunicare quello su cui si sta lavorando, chiedere feedback, pareri, offrire prove gratuite, e poi lasciare che siano le Reticelle a comunicare la bontà del nostro lavoro ai loro contatti, se lo desiderano.
Da questo punto di vista anche il baratto, lo scambio di beni/servizi, è incoraggiato.

Questo non significa che le Reticelle non possono fare business tra loro: se una persona della Rete ha esattamente quello che ti serve puoi acquistarlo, ma è importante che lei non usi la Rete per spingere i suoi prodotti, bensì solo per far sapere alle altre cosa fa e su cosa sta lavorando.

6. Donne che si incontrano dal vivo: anche se la Rete esiste su Facebook, è fondamentale che tutte le appartenenti al gruppo si incontrino una volta al mese dal vivo, nella loro città.

Per evitare di tenere nel gruppo persone non attive, in linea generale la presenza nella Rete può essere revocata a chi:

  •  non vive né lavora nella città in cui la Rete è costituita (o dintorni)
  • non è intervenuta a un incontro negli ultimi 8 mesi (tranne chi ha un’attività tipo negozio per cui non riesce a farcela magari per problemi di orario)
  • non è intervenuta sul gruppo Facebook negli ultimi 6 mesi
  • non lavora in proprio ma come dipendente, e nemmeno è in transizione (ossia passaggio da dipendente a in proprio previsto nei successivi 6 mesi)
  • ha fatto spamming sul gruppo per vendere i suoi prodotti/servizi, ossia non è stata generosa ma ha pensato solo al suo vantaggio

Evento in primo piano!

Come sai, la rete è condivisione, collaborazione, supporto, crescita.

Per condividere la nostra esperienza e farci conoscere meglio, ci impegnamo nell’organizzazione di eventi che possano essere utili alle donne, sia dal punto di vista personale che professionale.

Scopri di più

Buon Networking.

Regole del buon networking

1. sii generosa: condividi quello che sai

2. dai una mano: se qualcuna ha una domanda o chiede un parere, fai quello che puoi per aiutarla

3. chiedi feedback e aiuto, ma sii paziente se non arriva subito

4. se non l’hai ancora fatto, presentati: ci piace sapere chi sei e cosa fai

5. solo critiche costruttive e solo se ti viene chiesto un parere esplicitamente (es: cosa ne pensi di questa homepage?)

6. condividi i tuoi successi: siamo qui per fare il tifo per te

7. condividi anche i tuoi momenti no: quasi sicuramente ci siamo passate anche noi, e ti capiamo (altro biscottino?)

8. politica e religione sono cose importanti, ma esulano dalla scopo di questo network. Buon Natale però lo puoi dire.

9. se hai eventi da segnalare o nuovi programmi da lanciare, ti aiutiamo a far girare la notizia, e possiamo anche farti da beta tester (prova gratuita), ma non siamo le tue clienti. Non vendi alla rete, ma attraverso la rete.

10. porta pure altre amiche, ma garantisci per loro: devono essere donne, imprenditrici/free-lance, vivere a Lecco e dintorni, e generose (vedi regola n.1).

Grazie!

Gioia Gottini